Post

Visualizzazione dei post da 2020

Rendere più sicure le lenti a contatto ai tempi del Coronavirus (COVID-19)

Immagine
Nel precedente articolo ho cercato di valutare e spiegare il livello di rischio nell'uso delle lenti a contatto durante la pandemia del Coronavirus (COVID-19).
Si parlava di corretta profilassi nell'uso delle lenti: lavarsi le maniconservare e detergere le lenti correttamenteattenersi alle scadenzeseguire le indicazioni del contattologoevitare il fai da te (se avete dubbi chiamate il contattologo) Ho evidenziato "conservare e detergere le lenti correttamente" Ma qual'é il liquido migliore in cui disinfettare le lenti?
Qual'é il liquido migliore in cui disinfettare le lenti? Non mi risulta siano sono state diramate informazioni ufficiali sulla detersione delle lenti;
questo perché si presume che, con una normale gestione della lente e attenendosi alle disposizioni di sicurezza diramate dal OMS, il COVID-19 non dovrebbe nemmeno arrivare sulle lenti.
Ma se venisse a contatto dei polimeri delle lenti, come lo possiamo debellare?
Ad oggi, 1 Aprile 2020 (é il primo Ap…

Coronavirus (COVID-19) e lenti a contatto: sono sicure?

Immagine
Di recente molti portatori di lenti a contatto hanno chiamato i propri contattologi dopo aver visto un video su Rai-1 in cui un noto oculista, suggeriva di non usare lenti a contatto in quanto i polimeri delle lenti a contatto potrebbero trattenere il virus COVID-19.
Vero o falso? Dai primi studi fatti in laboratorio e comparazioni (21-23°C con umidità relativa del 40%) il virus parrebbe simile al virus responsabile della SARS e in grado di resistere maggiormente su plastica e acciaio inossidabile. Dimezza la sua infettività su superfici di cartonee si riduce a 4 ore su rame. Va tenuto presente che si tratta di uno studio in laboratorio... nel mondo reale le variabili sono molte di piú: materiali, cambi di temperature e umiditá, presenza di raggi UV, vento ecc.
Sono solo i primi studi e in realtá non sappiamo ancora se e quanto il virus resista nei polimeri delle lenti a contatto. É certo che sopravvive bene nella saliva (principale metodo di diffusione) e potremmo affermare le lacrim…

gli ottici ai tempi del coronavirus - Aggiornamento

avevo scritto un articolo...
Alla sera del giorno stesso hanno esteso la quarantena a tutta l'Italia: siamo tutti in "Zona Rossa".
Pochi giorni dopo il governo ha emanato un DPCM che invitava la chiusura di numerevoli attivitá.

Perché queste misure? Veniva richiesto di stare a casa e muoversi solo per le emergenze... Nonostante questa richiesta le pasticcerie erano piene e la gente se ne usciva a fare shopping!

Se vogliamo contenere la diffusione del virus dovremmo stare a casa  ed uscire solo in caso di REALE NECESSITÁ

Ovvero se ci mancano cibo, medicinali o se dovessimo andare dal medico.
A tal proposito si é deciso di chiudere molte attivitá commerciali non indispensabili.

Speravo di potermi chiudere in casa, isolato e protetto... invece i negozi di ottica sono tra le attivitá ritenute utili e con il permesso di aprire. Io e molti miei colleghi abbiamo comunque deciso di chiudere, rendendoci disponibili per i soli casi di REALE NECESSITÁ

Reale necessitá dall'ottico
C…

Gli ottici ai tempi del coronavirus.

Immagine
Se lo conosci non ti uccide. Almeno cosí recitava una vecchia pubblicitá-progresso riguardo un altro famoso virus.
Ma vale anche per questo virus. Io non sono un virologo e so solo qualcosa di chimica (é una delle materie che si studia a optometria). Devo peró conoscere modalitá di contagio per tutelare i miei clienti. I dati che riporto sono un riassunto di quello che hanno giá detto medici e fonti ufficiali.
I coronavirus sono una famiglia di virus ben conosciuti: il raffreddore ne fa parte. Tra i membri di questa famiglia é stato scoperto nel 2019 una variante particolare che é stata chiamata COVID-19. Ed é lui il protagonista di quest´anno.
Come proteggersi. Per sapere come proteggersi bisogna sapere come si diffonde: principalmente tramite la saliva. E non ne serve molta: bastano poche goccioline nebulizzate nell´aria! Per questo motivo chi sa di avere l´infezione dovrebbe indossare una mascherina: per proteggere gli altri.
É importante ridurre i contatti anche tra persone appa…

Spese mediche, detrazioni e tracciabilitá nel 2020

il 2020 per i commercianti é portatore di grandi novitá.... e nuove complicazioni. Queste novitá, seppur minimamente, coinvolgono anche l'utente finale!

In pratica i pagamenti per le spese mediche devono essere tracciabili.
Con alcune eccezioni.

Di seguito un estratto del comunicato di Federottica:
Con riferimento alla trasmissione dei dati delle spese sanitarie sostenute dai consumatori, a partire dal 1 gennaio 2020 è previsto l’obbligo della tracciabilità al fine della detrazione fiscale (Art.1, commi 679 e 680 della Legge 27 dicembre 2019 n. 160 – pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 304 del 30/12/2019 - Legge Finanziaria 2020)
Pertanto è già stato modificato dall'Agenzia delle Entrate il tracciato record utilizzato per l’invio delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria aggiungendo il campo “Pagamento Tracciato”.
Per la trasmissione dei dati delle spese sanitarie sostenute dai cittadini a partire dal 1/1/2020, verrà richiesto, per le casistiche previste dalla …

Bloccare la miopia. Aggiornamento 2020

Immagine
A riguardo scrissi un articolo con delle considerazioni personali (diedi dei voti ai trattamenti). Alla luce di recenti corsi di aggiornamento e nuove nozioni apprese trovo necessario correggere alcune affermazioni.
Vorrei sottolineare che tutte le pratiche per il controllo della miopia hanno funzione di ridurne l'avanzamento e non sempre sono in grado di bloccarne completamente l'avanzamento.

Premessa: perché diventiamo miopi? Nasciamo tutti ipermetropi (salvo situazioni patologiche l'occhio nasce "corto" e con focalizzazione oltre alla retina) e vari processi stimolano l'occhio a crescere. Il problema della miopia é che l'occhio continua a crescere! Non riceve nessun segnale di stop. Il segnale principale di arresto della crescita é il defocus periferico miopico: ovvero visione focalizzata da lontano e un leggera sfocatura per proiezione delle immagini davanti alla zona periferica della retina.
Le cause sono multifattoriali, ma possiamo suddividerle in…

Stiamo lavorando per voi

Immagine
ATTENZIONE!
Non si tratta di un trasferimento fisico ma virtuale. Ho giá provveduto all'acquisto del dominio "ilmioamicoottico.it" e sto valutando di spostare l'intero blog dalla piattaforma Blogger a quella Wordpress, allo scopo di ottenere una migliore organizzazione degli articoli.

Registro in optometria e ottica

Immagine
Mi viene chiesto spesso "dovre trovo un bravo ottico/optometrista?" E la risposta non é cosí semplice per vari motivi. Come posso io consigliare una persona che non conosco? Sono sicuro che questo ottico abbia un comportamento onesto e in linea con i miei principi?
Un aiuto da TiOpto TiOpto ha istituito un registro di ottici e optometristi consultabile presso questo indirizzo http://www.optometriaeottica.it/
L'iscrizione degli ottici e optometristi é gratuita e richiede la presentazione della documentazione per attestare la propria preparazione (diplomi di studio e attestati dei corsi frequentati). L'iscritto puó poi decidere di rendere pubblici i propri dati.
Il sito é liberamente accessibile da chiunque: basta collegarsi a http://www.optometriaeottica.it/ e premere "cerca nel registro".
Si aprirá una pagina con il seguente menú. Premendo su "ricerca avanzata" si potrá fare una ricerca anche per nome.

Purtroppo la pagina, allo stato attuale ha q…

Abuso di professione, dopo 3 anni qualche risultato?

Con l'articolo di oggi parliamo di attualitá, leggi, e collaborazione tra professioni.
Prima voglio raccontarvi una breve storia. Lunedí sono stato dal meccanico a chiedere un parere sulle catene da neve per la moto. (sono cosciente che con neve e ghiaccio in moto non si possa circolare, ma talvolta possono risolvere situazioni scomode, come raggiungere una piazzola di sosta). Il meccanico guarda la moto e mi dice "prima vai dal gommista! Che le tue gomme son finite". Collaborazione tra professionisti della meccanica.
Sono andato dal gommista e, chiacchierando, la commessa ha detto che avrebbe dovuto fare un salto da me a controllare la vista. Le ho chiesto quando é stato l'ultimo controllo oculistico a cui si fosse sottoposta... e non ne aveva memoria! Di certo era passato troppo tempo e le ho suggerito di provvedere per controllare lo stato di salute degli occhi: visione e salute sono due binari differenti ma della stessa ferrovia e che vanno nella stessa direzione…

Cosa fare quando gli occhiali non funzionano

Immagine
La vista é un processo complicato. Molto complicato.
A differenza dell'udito, in cui i suoni ci arrivano passivamente, la vista ha un ruolo attivo: le immagini vengono interpretate e il cervello da comandi agli occhi per cercare nuove immagini. É un continuo scambio di informazioni che avviene su piú livelli, in parte innati e in parte appresi.
In un processo cosí complesso puó succedere che qualcosa vada storto o che si generino delle abitudini non corrette... soprattutto in una societá in cui gli occhi, progettati per guardare da lontano (con l'opzione di focalizzare da vicino) vengono continuamente usati per una visione prossimale (pc, tablet, cellulari)
L'apprendimento del sistema visivo ed i suoi vizi sono gestibili con una corretta igiene visiva, l'uso di occhiali, lenti a contatto e traing visivo. Ma quando si indossano gli occhiali e questi "non funzionano" che si deve fare?
Le molteplici funzioni dell'occhialeCosa significa che "non funzionan…

2020: doppio critico

Immagine
2020, per chi gioca a Doungeons & Dragons é un doppio critico positivo: ovvero tirando due volte un dado a 20 facce (esistono) si ottiene il valore massimo entrambe le volte... che, se non erro, dovrebbe essere una possibilitá su 400.

Per gli optometristi anglosassoni, 20 ventesimi (20/20) sono l'equivalente dei nostri 10 decimi. Ovvero una acuitá visiva considerata ottimale (anche se ci si puó spingere anche oltre, ma questa é un'altra storia).
Per chi crede ai "segni del destino" questo potrebbe essere quindi un anno estremamente positivo, fatto di fortuna e visione nitida. Allo stato attuale sto seguendo piú instagram che il blog (che non verrá comunque abbandonato, anzi sto pensando di evolverlo). Rimane viva l'idea di portare avanti anche il canale su Youtube, con la solita formula di mini video della durata massima di 5 minuti.
Quali argomenti vorresti venissero trattati? Non abbiate timore anche a richiedere argomenti giá trattati: potrei non averli spie…